DECANTER, ACCESSORI DA INTENDITORI

Se si parla con i veri intenditori di vino, non deve stupire troppo se essi, riferendosi a questa bevanda, adoperano tutta una serie di espressioni che normalmente si attribuirebbero ad un essere vivente: per esempio li si sente affermare che la miglior degustazione può avvenire solo dopo una corretta “ossigenazione”, e che si deve inframezzare il giusto intervallo di tempo fra l’apertura della bottiglia e l’assaggio, necessario a “far respirare” il prodotto come si conviene.

In effetti il vino è prima di tutto un prodotto alimentare, e non impropriamente si potrebbe dire che esso continui a vivere, anche una volta dentro la bottiglia.

Proprio tenendo conto di queste caratteristiche l’arte della degustazione si è sempre armata degli accessori più adatti a sfruttarle, in modo da poter servire questo nettare nella maniera ottimale; in ciò si devono anche considerare le virtù intrinseche di ogni tipologia di vino, legate al genere di uva, di tecnica di vinificazione, d’invecchiamento (che generano un bouquet di aromi e profumi estremamente caratterizzante).

Ecco che allora si può comprendere bene come lo “scaraffare” il vino versandolo negli appositi decanter (soprattutto per quelli rossi, ma in generale per tutti quelli invecchiati e con profumi piuttosto pronunciati) sia un’operazione praticamente essenziale: in questo modo il prodotto prende aria, si “ossigena”, e gli si dà la possibilità di “sprigionare” tutti i suoi aromi.

Ad ogni vino il suo decanter

I migliori sono senz’altro quelli in cristallo, mentre è meglio evitare assolutamente il metallo e anche la terracotta che potrebbero alterare il sapore del vino. La sua trasparenza infatti è essenziale per permettere alla luce di penetrare e dare vita al vino. Ma questo solo a piccole dosi: un’esposizione prolungata infatti lo consuma, mentre diversamente si rende il sapore più percepibile, vivace ed espressivo.

Per quanto riguarda la forma, caratteristica di molti decanter è quella di avere una base larga, di ampio diametro, che decresce bruscamente formando il collo, necessario per le operazioni di versamento: incrementando la superficie del vino a contatto con l’aria, infatti, si alimenta nella maniera migliore il famoso processo di ossigenazione.

Decanter in cristallo dalla linea molto classica sono quelli proposti da Baccarat. Il marchio francese produce diverse tipologie di caraffa, come quella adatta ad un vino giovane, dalla base più ampia, e quella per un vino già invecchiato, dal corpo più sottile.

Ma anche un oggetto il cui uso è così consacrato dalla tradizione può avere un design originale: come quello della linea Bacco di Ichendorf, la cui imboccatura reclinata rende la decantazione più semplice.

ALTRI ARTICOLI CORRELATI: