Una carta da parati che fa girar la testa

Se prospetti cambiamenti in casa e vuoi dire addio ai vecchi muri bianchi, ecco alcune carte da parati dall’effetto scenografico.

Protagoniste della nuovissima collezione 2008 di Marimekko sono immagini semplici, ispirate alla natura, a città stilizzate e alla fauna marina. I colori sono vivaci, variano dal rosso al turchese fino ad arrivare all’elegante contrasto bianco e nero.

Chi cerca invece un effetto curioso può affidarsi alle infinite variazioni delle carte da parati della svedese Lisa Bengtsson.

La sua creazione più famosa, “Familjen”, è un motivo molto semplice: una serie di cornici disegnate di varie forme e dimensioni su uno sfondo rigorosamente bianco.

La particolarità sta tutta nella possibilità di personalizzarla, incollando fotografie all’interno delle finte cornici.

I tre designer dello studio francese Atelier LZC hanno fatto della lavorazione grafica l’elemento che distingue gli oggetti, i tessuti e gli accessori per la casa creati da loro.

Per la decorazione dei muri, oltre alla carta da parati, disegnano anche innovativi “stickers decor”, autoadesivi in vinile con fiori, animali o ricami barocchi.

Dai colori vibranti, si arrampicano sulle pareti e valorizzano scorci, creando dinamici effetti visivi .

Idee grafiche in tavola e sugli arredi di casa

La collezione “Enamel” nasce dall’esperienza in campo tessile e ceramico dell’olandese Hella Jongerius.

Per decorare i piatti, la giovane designer ha applicato la tecnica della smaltatura artigianale.

Il risultato sono colori dalla lucentezza irregolare, su cui si sovrappongono figure di ispirazione orientale.

La mania grafica contagia anche i complementi d’arredo, con effetti eleganti e ricercati come quelli della collezione di Designers Guild.

Sui tessuti di cuscini e arredi dai colori vivaci si stagliano rose, peonie, viole damascate e raffinati rigati, colorati paesaggi e delicati richiami alla natura.