DAL CINEMA FRANCESE: IL PRANZO DI NATALE

Pranzo di Natale, un titolo che sembra essere perfetto per la community di kitchens.it, sotto queste festività natalizie. Un film francese di una regista agli esordi – Danièle Thompson, particolarmente coinvolgente, brillante e dinamico, uscita nel 2001 ma ancora piacevolissimo da gustare.

Una film scritto sulla falsariga della commedia sentimentale hollywoodiana, ma senza dimenticare il paradosso e l’ironia. Il film è veloce, simpatico e dipinge il pranzo di famiglia di tre sorelle di contagiosa simpatia. Una splendida occasione anche per vedere insieme tre attrici straordinarie come Sabine Azema, Francoise Fabian e Charlotte Gainsbourg. La famiglia particolarmente intrecciata tra secondi matrimoni, relazione segrete, figli clandestini si incontra davanti ad una tavola natalizia, ognuno chiuso nella propria comica e grottesca finzione. Segreti e bugie di famiglia sarebbe potuto essere il sottotitolo del film che non manca tuttavia di proporre l’atmosfera natalizia attorno ad una tavola preparata con cura e dovizia di particolari. Tra i personaggi ricordiamo Louba, cantante in lingua dei ristoranti russi della zona che ha una vecchissima relazione con un uomo sposato e di cui ora aspetta un figlio; Sonia, perfetta e impeccabile che in realtà sta per lasciare il marito che la tradisce, Milla, che si diverte a prendersi giochi dei ragazzi, spaventandoli un po’. Un Natale alla francese insomma che annuncia momenti familiari tutt’altro che noiosi.

Le tre donne sono anche i tre archetipi della donna moderna: l’artista un po’ pazzerella, la casalinga perfetta e frustrata, la manager in carriera apparentemente invulnerabile. Il film esplora le relazioni umane attraverso i preparativi del più grande evento tradizionale e religioso che accomuna tutta la cultura occidentale. La sera di Natale tutto deve essere perfetto, dall’albero ai regali, alla tavola perfettamente decorata.

ALTRI ARTICOLI CORRELATI: