ESALTARE GLI AMBIENTI: COLORI E PAVIMENTI

Abbiamo già affrontato l’argomento dell’abbinamento del colore delle pareti e di quanto sia importante conoscerne gli effetti per esaltare la luminosità degli ambienti. Anche nello scegliere la tonalità dei pavimenti è necessario considerare il risultato finale, gli effetti prospettici e cromatici, l’influenza degli altri elementi d’arredo esistenti o previsti nelle aree della casa.

Se il pavimento è chiaro

Se avete delle stanze imbiancate con colori piuttosto scuri, per evitare di renderle troppo buie occorre scegliere un pavimento chiaro. I pavimenti chiari si abbinano alla perfezione con molti colori e hanno la proprietà di riflettere la luce: il risultato sarà un ambiente più grande e luminoso. Abbinandoli ai colori freddi delle pareti si crea un aspetto molto minimal, mentre con pareti dalle tonalità calde l’effetto sarà più avvolgente.

Se il pavimento è scuro

I pavimenti scuri sono un buon punto di partenza ideale per creare contrasti. Possono essere abbinati a pareti dipinte con colori chiari o con altre texture per sottolineare alcuni particolari della casa. Meglio evitare il bianco assoluto scegliendo piuttosto una tonalità di bianco panna o con una punta di vernice di un colore diverso. Pavimento scuro con pareti scure è invece la soluzione che crea un ambiente tetro, con meno luce e mancanza d’atmosfera.

Partire dai mobili

Se avete scelto dei mobili scuri, come ad esempio il wengè, la soluzione migliore è optare per pavimenti rivestiti di materiali chiari: sarà un ottimo abbinamento, dall’effetto sorprendente. L’ideale è in ogni caso creare dei forti contrasti: quindi in generale il colore del pavimento dovrebbe essere di due toni più chiaro di quello dei mobili, oppure molto più scuro. Pavimento e mobili dello stesso colore creano difatti un risultato troppo monotono che non esalta gli interni delle abitazioni.

Autore: Matilde Bonatti