DESIGN A TAVOLA

Sono oggetti che abbiamo l’abitudine di usare ogni giorno, senza pensarci. Possono essere decorati con gusto, colorati, ed anche intonarsi con lo stile della cucina. Se però vengono concepiti dalla mente creativa di un designer, anche semplici posate, un set da tavola in porcellana e una teiera, possono assumere forme elegantissime, raffinate, caratterizzate da uno stile decisamente di tendenza.

Possono essere le forme a fare la differenza. Anche quella tradizionale delle posate, pensata per rendere lo strumento più funzionale possibile, può subire una trasformazione estetica che ne non ne diminuisce affatto la praticità.

Il design della linea di posate “filio”, per esempio, prodotta da Mono, concretizza con successo un equilibrio perfetto fra tensione e armonia. L’idea di base, infatti, è quella di fondere la rigidità di una figura trapezoidale con il movimento morbido e rotondo di un’onda, dando origine a strumenti funzionali e completamente rinnovati nell’aspetto. Sono realizzate in acciaio inox, sono resistenti, facili da afferrare, ideate secondo principi ergonomici e piacevoli alla vista.

E’ un nuovo infusore, realizzato da Evasolo, un esempio evidente di come un’alta funzionalità può coniugarsi con il design più all’avanguardia.

Con questo strumento si può ottenere il the in due modi diversi, con o senza tannino (vedi zoom):

A. Per ottenere the nero, the verde, the alle erbe e the alla frutta senza tannino, le foglie vanno versate direttamente nel contenitore così da ottenere un’infusione ottimale. Le foglie poi vengono filtrate quando si versa la bevanda.

B. In alternativa, si possono versare le foglie con il tannino direttamente nel contenitore del filtro e, una volta in infusione, si abbassa lo stantuffo completamente, fermando il processo di infusione.

E’ anche possibile riempire solo metà della brocca poiché il filtro arriva fino in fondo. Questa presenta un sistema di filtraggio brevettato, una imboccatura salva-goccia e un coperchio basculante che si apre automaticamente quando si versa il contenuto.

Il rivestimento, realizzato in neoprene, serve per mantenere la bevanda a temperatura costante e, allo stesso tempo, enfatizza la forma accattivante e arrotondata del contenitore. Si chiama “Teashirt”.

Il materiale con cui è stato realizzato è porcellana bianca vetrificata, e il suo cratore è il famoso designer Karim Rashid.

Come descriverlo? “Morphescape” è una singola superficie in ceramica e si potrebbe definire come un completo set da tavola: grazie alle basi quadrate, i vari pezzi del set si adattano tra di loro e possono essere assemblati come un puzzle. E’ composto da 15 elementi: piatto, spargi-sale/pepe, lattiera, piatto ovale, coppa grande, contenitore, bottiglia, posacenere, oliera/acetiera, porta-stuzzicadenti, portacandele, porta incenso, portafiori, tazza.

Ma la particolarità che rende unico questo oggetto è che, una volta assemblati tutti i pezzi, ricorda nel profilo la città di Istambul, con le inconfondibili silhouette di minareti e moschee. La bottiglia col tappo si ispira alla Galata Tower mentre l’oliera/acetiera alle moschee e il portacandele con 4 candele a Hagia Sophia.

Viene prodotto in Germania per “Gaia & Gino” con una tecnologia di fusione a pressione per assicurare la migliore qualità e resistenza ai bordi.

ALTRI ARTICOLI CORRELATI: