CUCINA A GOLFO E IN PARALLELO

A golfo e in parallelo sono due possibili disposizioni dei mobili nell’ambiente cucina. Perfette per spazi grandi e piccoli, ecco quali sono le specifiche e i vantaggi di queste composizioni.

Cucina a golfo

Nella composizione a golfo, i mobili occupano tre pareti, in modo da garantire ampio spazio per le aree funzionali.

In caso di molto spazio, questa soluzione può essere integrata con isole centrali, dove ognuna delle zone può essere destinata a una specifica funzione. Nella foto a sinistra (modello Tess) l’isola ospita la cottura, il lato più lungo il lavaggio e gli spazi ai lati il contenimento.

Un’idea ergonomica per comporre gli elementi può essere organizzare preparazione e conservazione sui due lati paralleli e lavaggio e cottura in quello interno, disponendo anche di un’ampia superficie di appoggio e lavoro per ogni singola “zona” operativa.

In caso di meno spazio, oppure in presenza di ambiente open-space, il modello a golfo può essere un’ottima soluzione per distribuire lo spazio in modo elegante.

Esistono infatti specifici modelli di cucina dotati di penisola che possono essere composti a golfo lasciando uno dei lati affacciato sul soggiorno (come il modello Scenery della foto a destra).

Cucina in parallelo

Questa composizione viene adottata di solito in ambienti molto allungati perché sfrutta entrambe le pareti principali.

La cucina in parallelo offre il vantaggio di poter collocare tutti attacchi degli impianti su una sola parete.

Per evitare la scomodità di dividere le aree di lavoro in due parti e compiere movimenti innaturali per passare da una zona all’altra, si preferisce posizionare l’area operativa in una parete (lavello, forno, top) e quella di fronte adibirla al contenimento.

Nella composizione in parallelo vengono poi eliminati molti degli elementi negativi di quella in linea: la lunghezza delle pareti attrezzate, essendo doppia, può essere ridotta, consentendo una buona illuminazione e una buona ventilazione anche nella parte più distante dalla finestra.