Piazza Repubblica Libri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Munù principale

° Home

° Chi siamo

° Dove siamo

° Consigli del libraio

° Eventi

° Web link

Risorse

°  Attività della libreria

° Contattaci

Settore

° Ragazzi

° Adulti

° Bambini

 
 
Marcos y Marcos
www.marcosymarcos.com
 

C’era quel libro di cui tutti parlano ma non si ricordano il nome dell’autore, tanto meno il titolo.

C’era quel libro di cui nessuno parla ma che puntualmente col passaparola viene richiesto in libreria.

C’era quella libreria di cui tutti parlano ma che puntualmente viene ignorata a favore dell’altra col marchio grosso, che si vede sulla strada da tanto lontano.

C’era quel premio famoso dove ogni volta tutti sapevano con largo anticipo che tanto avrebbe vinto quello, perché più noto e pompato dalle pubblicità.

C’era quel premio famoso dove a un certo punto si decidono di cambiare le regole e far partecipare gli editori più piccoli, anche se si devono mandare un sacco di copie per la giuria sterminata.

C’era quella volta che un piccolo editore decide di provarci, e di mandare a quel premio un autore conosciuto più dai librai, per il passaparola, che non dal grande pubblico.

C’era che questo autore è nato nel ’70, lo stesso anno che il Cagliari vinse lo scudetto, e c’era che anche a quei tempi vincere un premio era per un outsider una cosa strana, stranissima, quasi impossibile.

C’era che moltissimi, anche non tifosi del Cagliari, si innamorarono di questa squadra su cui nessuno avrebbe scommesso un centesimo.

C’era dunque, dicevamo, questa squadra di Castel di Sangro, piccola come un Neo che viene invitata a partecipare a questo bizzarro campionato degli scrittori, e schiera in campo il suo Gigirriva, quello con la Z, e che indossa la maglia del XXI secolo.

Ecco, a me Paolo Zardi sta simpatico assai, e con lui tutta la squadra della Neo Edizioni.

C’era che aveva già scritto Antropometria, lo scrittore con la Z, e aveva scritto anche Il giorno che diventammo umani, confermando la sua bravura.

Ecco, questo è tutto quello che c’era.

C’è che questa volta farò il tifo per un outsider.

Patrizio Zurru

da http://www.hounlibrointesta.it/2015/03/19/premio_strega_paolo-zardi_zurru/ 



Sei il visitatore n°
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu